martedì 5 marzo 2013

Sapete come era....

 
 
.. il seguito..

 
Così comincia.va.  
la mia breve avventura..
 
..durata 96 ore 5.760 minuti
e un tot. di secondi per me incalcolabili....

 
 
Quelle tipiche giornate d'inverno che iniziano così..
un appuntamento in un'edicola della metro (tipo milanese)
con una donna misteriosa (tipo catanese)
per un'anonima (ma poi intima) colazione al bar, in attesa di scoprire questi prossimi giorni di lavoro
..tra tessuti e incontri.. 
 

 



L'impatto?

 
ta
ra
ta
ra
tta
taàaà
 
 
Un mix di fashion e colori tra i più impensabili..
Bellissime collezioni di giovani stilisti
(alle prese con un mercato sempre più strano..)
Stand in allestimento e le infinite persone che gli girano attorno a velocità supersonica..
Mille forme di abiti.. borse ..cappelli.. 
insomma.. a vedere tutti, così intenti a preparare l'evento..
 
 I said to myself ..
Go!!
(quando sfoggio il mio inglese mi faccio paura..)




 

Il lavoro di preparazione e  relazione con la mia collega

(quella catanese)

 è stato meravigliosamente massacrante, ma soddisfacente!!

...qualche foto per ricordare la disposizione esatta di ogni capo
nello stand e via ... crollare sul divano.. 

toccare bei tessuti guardando bei vestiti



Giorni di lavoro misto a piacere..

Di quelli che ti portano a fare tante amicizie e mille commenti su mille cose, di quelli in cui ti stanchi cosi tanto, ma cosi tanto che a tratti pensi che non sia tuo il corpo che regge tutta questa spossatezza carica di adrenalina..
(i piedi sembrano pesare 100kg ragazzi..oioi!)
 Ma poi, sei contenta per i risultati ottenuti....e nel mio personalissimo caso lo ero ancora di più!!!
..la mia piccola e coccolosa famiglia in un altra città e io lontano da loro.. riuscire a staccarmi da casa.
..allontanarmi dalla "routine" fatta di:
barbie e bambole
pane e biscotti senza glutine
scuole e orari
(palestre, piscine,feste e attività varie..) 
 

e credetemi..

 quelle novantasei ore sono state bellissime!!

 
Fine della "gita"
rimettiamo ogni cosa al suo posto
 
 
 
alla fine dell'avventura la nostalgia cavalcava in ogni centimetro del mio corpo..così nel precipitarmi alla stazione e accontentandomi del "primo" posto a sedere in
...

in ultima classe...ovviamente!
 
.. anche quella valigia a terra mi era apparsa comodissima e speciale come il resto del "mini-viaggio-lavoro" che mi ero concessa...
 
 
 
 
ed ecco davanti a me Bande organizzate di bambine che amano indossare il costume da bagno anche in inverno e poi saltellare sopra il lettone, mi aspettavano, ognuna a modo proprio mi ha dimostrato l'affetto di cui necessitavo..
                                                      
dopo
 quelle  96 ore 5.760 minuti e un tot. di secondi per me incalcolabili 
che mi ha visto lontana..
era l' accoglienza migliore che potessi sperare!


venerdì 1 marzo 2013

Più scorrevano i chilometri e più cominciavo a gustare la mia solitudine!

E va bene lo ammetto ero agitata!!
L' idea di allontanarmi dal nido per qualche giorno ha creato un totale offuscamento mentale, una condizione di panico misto a paura che non sapevo di possedere... valutavo tra me e me tutte le possibili situazioni catastrofiche che mi avrebbero ricondotta a casa con....
   impellente urgenza!
 
L'essermi misurata con tutte queste "psicolabili paturnie" dell'ultimo minuto, non hanno fatto altro che farmi "sco-n-centrare" sul mio obiettivo principale :
1- la partenza per Milano 2- una buona preparazione della valigia...
Dovendo recarmi li per lavoro, sola capite (aspettate che lo ripeto di nuovo perché neanche io ci credevo ....sola sola solaaaaa)
 
e il "non dover" trascinare i soliti bagagli, pieni di ricambi e bustine stile sopravvivenza, come faccio sempre per le bimbe, ma dover pensare
..... solo a me, nient 'altro che a me....
è stato...
 strano a dirsi è difficile a farsi....
  Di corsa e con le palpitazioni, ho riempito ben 2 beauty di trucchi,
necessari per qualunque evenienza durante il viaggio .... e poi ....
 non ho messo dentro neppure un minuscolo specchietto, una scheggia, un frantumo di nitrato d'argento...niente ma proprio niente!!!
G e n i a l e !
Così, quando dopo i primi minuti di viaggio ho consumato "calmamente"
la mia focaccina, non ho neppure avuto il piacere di rifarmi il trucco e guardarmi la piega dei capelli se reggeva ancora nonostante la neve fittissima, che pochi attimi prima mi ero beccata.
A proposito ho scoperto che: neve + mascara + rossetto + piastra =
catastrofe fù !!
 
Ma detto ciò.. il viaggio nasconde sempre il suo fascino ...
ma quando i vetri sono luridi e polverosi (come in questo caso:( )
e non si riesce a vedere fuori dal finestrino, non è poi così affascinante!
 
Più scorrevano i chilometri e più cominciavo a gustare la mia solitudine!
Essere poi scaraventata tra la folle colorata, zoppicante, multietnica, impazzita, rumorosa e frettolosa di Milano e della sua linea metropolitana, mi ha consegnato uno stato mentale, non più di preoccupazione ma di eccitazione!!!
Così comincia la mia breve avventura:
durata 96 ore 5.760 minuti e un tot. di secondi per me incalcolabili....
 
continua... 
 




 
 

lunedì 18 febbraio 2013

Ho fame di baci!

Ciao a tutti panzottini,
questo è il termine più delicato che si usa di questi tempi in casa.. la dialettica i figlia numero 2 aumenta è si arricchisce piacevolmente di colori e riccioli che mi sembrano particolamente dolci....
 
Pensate che addirittura... lo scorso pomeriggio, nell'unico momento in cui eravamo tutti indivanati, con tanto di copertina sulle gambe, lei, Celì, si spinge ancora più verso le mie guance e mi dice: 
                    mamma ho fame di baci!!!
Ma come resistere? Io ovviamente l'ho accontentata, sfamandola immediatamente, coinvolgendo anche
l'ex timida sorella setteenne di casa,
nel tunnel senza fine di baci e "solletichi" ridaioli!!
Sono settimane, come vi avevo già detto, molto particolari, il tempo sembra essere particolarmente intenzionato a sfuggirmi tra le mani e i giorni mi appaiono sempre più corti, non arriviamo neppure ad installare un bel villaggio esteso tra casa di barbie, case di cartone, costruzioni di legno e lego che scatta
l 'orario di cena e poi della nanna..... 
E poi ci sono  loro ... figlie testarde...
ormai convinte di dover crescere davanti i miei occhi ...
Pensate che sabato, invogliate da uno splendido sole  ci siamo spinte verso il centro.
 
Abbandonando definitivamente il passeggino, ci aggiravamo serafiche tra le vetrine e la soddisfazione più grande è stata quella di avere veri consigli da parte loro, per uno buono shopping modaiolo!
                                         Che donne!
Amici, ho il cuore che si scioglie come la panna del cono che prendo in Sicilia quando il termometro segna 31°..... le lascerò per tutto il prossimo fine settimana .....
:(
 
                              
 
e so già che mi mancherà tutto di questa  casa inondata di sole!
Buona settimana  panzottini!
 

domenica 10 febbraio 2013

L' autonomia.

Ciao a tutti 
benvenuti in questo blog dalla scadenza ormai settimanale e non più giornaliera!!       ...(per ora)
Come potete facilmente intuire le ore e i giorni si susseguono velocemente in
questa casa un pò vagante,  così  ci ritroviamo a vivere giorni lllunghi e altri cortissimi...
La settimana appena trascorsa è stata tanto corta quanto importante.
Abbiamo assistito alla trasformazione di figlia num. 1 e 2 ...

La maggiore, la settenne di casa, ha finalmente capito quanto sia importante avere dei quaderni di matematica puliti e ordinati e svolgere le operazioni in colonna rispettando i quadretti
 ( già esistenti :( sul foglio) ...
A farla rinsavire ad una esecuzione eccellente dei compiti non sono stati i nostri bei discorsi sull'importanza "etica morale culturale della scuola in quanto istituzione  fondamentale per un approccio al futuro"...bensì la maestra che un giorno ha detto alla classe:
................... chi scrive male da questo momento in poi si becca 0  o 4!!
BENE .
Grazie maestra cercavo di dirglielo da tempo e non ci ero mai  riuscita !!!

Adesso mi accorgo di quanto sia più piacevole fare i compiti con lei e soprattutto sfogliare i suoi quaderni da seconda elementare!!



Per quanto riguarda la piccola Celì, la ormai quattrenne di casa (a proposito di 4 anni lei ha fatto il compleanno, ma noi, non lo abbiamo tanto tanto festeggiato e oltre a rinfacciarmelo per sempre, quando sarà grande, perché non troverà le foto, non troverà neppure niente di scritto in questo diario, per cui ci sarà una doppia delusione :( )
come dicevo,
Celì ha scoperto di essere una bambina Autonoma, 
soprattutto  dopo una sonora sgridata,
dopo aver compiuto l'ennesimo SUO capriccio,
condito da lancio di scarpe verso l'ignara e santa sorella, 
la tipa si auto mette in punizione...
nel punto prestabilito per la riflessione post capriccio...
poi si alza,
ti annuncia le sue scuse per gli atti compiuti e...
si tira le coperte fino al collo addormentandosi con il suo orsetto rosetta preferito del momento e puff si addormenta di colpo...

                                  ......come a dire....

mamma non perdere più tempo a rimproverarmi ho capito da sola, anche se non posso assicurarti di non fare mai più quel capriccio così bello e liberatorio!!
Comunque la settimana è stata impegnativa e ieri non siamo arrivati neppure a coricarci nell'abituale lettino ....



improvvisando giacigli duri e scomodi trovati in giro per casa!!

Prima di salutarvi  ho un' ultima confidenza...
ragazzi sono nei guai...

 

...devo imparare a memoria la tabellina del 3 !!

                                  AIUTOOOOOO!!!

venerdì 1 febbraio 2013

C A R N E V A L E .

Bene bene bene.... finalmente riesco a vedere il monitor di questo di pc.

Per tutta la settimana è stato letteralmente sommerso da metri e metri di tulle e pannolenci rosso,
e poi ciuffetti di foglie verdi che volavano di qua e puntini neri che rotolavano di là... poisaghi e fili  forbici e misure da prendere
            eccetera eccetera...

Quando si avvicina il carnevale casa nostra diventa così , un grande atelier aperto a tutti,
vedo entrare bambini in cerca dell' abito di suo gradimento,
vedo testoline infilate dentro improbabili parrucche o ali dietro le spalle che passano da un fiore ad un altro....
Considerando l'utilizzo enorme che le mie figlie fanno durante tutto l'anno dei travestimenti, cogliamo l'occasione carnevalesca per aggiornare la collezione...
Quest'anno ci siamo date alla frutta!!!
                            Quella buona buona e tutta rossa ....

 
 
 
 
 


Attenzione attenzione ..... se mai dovreste incontrare sti due vestiti per
 strada....
pensateci prima di porgere un saluto...

                  potrebbero essere elementi altamente allergici!!!



aah dimenticavo ....è passata Minnie chiedendoci, per favore, di fare un abito  anche per lei.
                                    L'abbiamo accontentata certo!
 

martedì 29 gennaio 2013

RIPOSO SETTIMANALE... s..grunhh!!!


Il giorno tanto atteso è arrivato ...starò circa dodici mesi per abituarmi all'idea di avere 36 anni...
e  quando sentirò famigliare questo numero, mi ritroverò punto e accapo a doverne fare 37...
 ....e la storia continua!!
uff ... comunque volevo vivamente scusarmi con voi !!
Davvero sono stata imperdonabile a non avervi invitato alla mia festa, eppure era tutto organizzato nei minimi dettagli :( ma sapete eravamo già in tanti .....
 


 
...che felicità ...
 
 
 
vedete:  TUTTI INVITATI...
Ieri figlia 1 e 2, in mio onore, non hanno risparmiato QUASI  nessuno.
 
Non si faceva altro che posizionarli ...i loro invitati... in fila e cantare la canzoncina di: tanti auguri a teee !!
        ........(della torta nessuno parlava, l'argomento interessa pochissimo).

Che gioia!

Avete notato come le case, in questa casa, aumentano
        a dismisura ?
Non si fa altro che costruirne altre e aggiungerle a quelle esistenti, tipo  villaggio di periferia, che presto diventerà centro città,
e poi si popolano .... sono tutte abitate  da bimbe, bimbi, animali e principesse (soprattutto)...
 
Certa di non voler più festeggiare un compleanno nel giorno di
                           "riposo settimanale"
di  o g n i  negozio o ristorante o trattoria o centro commerciale; ho deciso che, quando ricapiterà questa coincidenza, rimarrò a letto tutto il giorno per alzarmi all'alba successiva!
 
 
Grazie per gli auguri !
Un bacio al sapore di torta improvvisata, con un mix di biscotti, mele e scaglie di cioccolata a tutti voi!